PompeiiinPictures

Pompeii. Porta Occidentalis or West Gate.

 

The excavations in the garden of the House of Marcus Fabius Rufus revealed that the area outside the walls was in use from the III Century B.C. This is proved by the construction of the city walls, by the presence of a Porta Occidentalis on a vicus publicus for transits to and from the city, and by a sanctuary area dedicated to a female deity, testified by architectonic terracottas, coroplastics and ritual objects (perirrhanteria, louteria and thymiateria).

 

Gli scavi nel giardino della Casa di Marco Fabio Rufo hanno dimostrato una frequentazione extra moenia a partire dal III secolo a.C. attestata dalla realizzazione della cinta muraria; dalla presenza di una Porta Occidentalis su di un vicus publicus per il transito da e per la città; da un’area santuariale dedicata ad una divinità femminile attestata da terrecotte architettoniche, coroplastica e oggetti rituali (perirrhanteria, louteria e thymiateria).

 

http://pompeiisites.org/progetti-di-scavo/insula-occidentalis/

 

Porta Occidentalis or West Gate. Site of gate. 

Porta Occidentalis o Porta Ovest. Sito della Porta.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

Porta Occidentalis or West Gate. Site of gate.

 

Porta Occidentalis o Porta Ovest. Sito della Porta.

 

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

The grand complex of houses of Marcus Fabius Rufus and the Golden Bracelet covers at least four levels of living space with panoramic terraces that slope spectacularly towards the sea. The terraces are built on top of the walls of the city but in pre-Roman times the houses were situated on the sides of one of the city gates, Porta Occidentalis, which was the point of arrival of the [east west road] via di Nola and via delle Terme.

 

In the gardens of the House of the Golden Bracelet and the House of Maius Castricius samplings were taken over the period spanning from 2014- 2016 to understand the function of this sector located outside the walls and in a higher position with respect to the adjacent garden of the House of Marco Fabio Rufo.

 

The investigations conducted in the House of the Golden Bracelet confirmed the phases of use and the decorations of the areas around the garden, dating them between the height of the Augustan Age (corresponding to the occupation and crossing of the external line of the wall) and the Flavian Age (associated with the last painting decoration of the surrounding area).

 

The most ancient stratigraphies date back to the first decades of the 1st Century B.C. and show that the use of this section outside the walls was linked to the Porta Occidentalis and the external sanctuary area dedicated to a female deity (Minerva).

 

The samplings in the area of the garden of the House of Maius Castricius were taken at right angles to the defence walls in order to investigate the phases of use of this portion outside the city, characterized by the downward slopes which enabled the disposal of the meteoric water coming from inside the city.

 

The first data from the excavations confirmed that this sector was used between the IV Century B.C. and 79 A.D.

 

Il grandioso complesso delle case di Marco Fabio Rufo e del Bracciale d’Oro si sviluppa su almeno quattro livelli abitativi con terrazze panoramiche digradanti che si aprivano scenograficamente verso il mare. Le terrazze sono costruite al di sopra delle mura di cinta della città, ma in età preromana le case erano disposte ai lati di una delle porte della città, la Porta Occidentalis, che costituiva il punto di arrivo di Via di Nola e Via delle Terme.

Nei giardini della Casa del Bracciale d’Oro e della Casa di Maius Castricius sono stati condotti saggi (2014 - 2016) per comprendere la fruizione di questo tratto esterno alle mura posto in posizione elevata rispetto all’adiacente giardino della Casa di Marco Fabio Rufo.

 

Le indagini effettuate nella Casa del Bracciale d’Oro hanno confermato le fasi di utilizzo e decorazione degli ambienti intorno al giardino, datandoli tra la piena età augustea (corrispondente all’occupazione e superamento della linea esterna delle mura) e quella flavia (cui va riferita l’ultima decorazione pittorica degli ambienti circostanti).

 

Le stratigrafie più antiche risalgono ai primi decenni del I secolo a.C. ed attestano un’attività di fruizione di questo tratto esterno alle mura in relazione all’uso della Porta Occidentalis e dell’area santuariale extra moenia dedicato ad una divinità femminile (Minerva Italica).

 

I saggi nell’area del giardino della Casa di Maius Castricius sono stati posizionati ortogonalmente alla cortina difensiva allo scopo di indagare fasi di utilizzo di questo tratto esterno alla città caratterizzato soprattutto dallo sfruttamento delle pendenze per lo smaltimento delle acque meteoriche provenienti dall’interno della città.

 

I primi dati di scavo hanno confermato le fasi di utilizzo di questo tratto tra il IV secolo a.C. e il 79 d.C.

 

http://pompeiisites.org/wp-content/uploads/A-Guide-to-the-Pompeii-Excavations-2.pdf

 

Porta Occidentalis and the Sanctuary outside the walls. 2014. 
Coordinated by archaeologist Mario Grimaldi and Umberto Pappalardo, director of the "International Centre for Pompeian Studies Amedeo Maiuri" of Suor Orsola, researchers at The University Of Suor Orsola Benincasa discovered the existence of an extra-urban sanctuary located near the existing vicus publicus, outside the area of the pomerium, and connected to the western section of the walls of the city and the presence of a Porta Occidentalis (posterula) of access to the city, on an axis with via di Nola and Porta di Nola inside a contemporarily chronological arch ascribable to between III and II century BC.

La Porta Occidentalis e il Santuario fuori le mura. 2014.
Coordinati dall’archeologo Mario Grimaldi e da Umberto Pappalardo, direttore del “Centro Internazionale per gli Studi Pompeiani Amedeo Maiuri” del Suor Orsola, i ricercatori dell’Università Suor Orsola Benincasa hanno scoperto l’esistenza di un santuario extraurbano ubicabile in prossimità del vicus pubblicus esistente, fuori dall’area del pomerium, e collegato al tratto occidentale delle mura urbiche della città e la presenza di una Porta Occidentalis (posterula) di accesso alla città, in asse con via di Nola e Porta di Nola all’interno di un arco cronologico coevo ascrivibile tra III e II secolo a.C.

https://www.identitainsorgenti.com/verso-il-4-maggio-due-nuove-scoperte-nel-sito-la-porta-occidentalis-e-il-santuario-fuori-le-mura/

Porta Occidentalis and the Sanctuary outside the walls. 2014.

Coordinated by archaeologist Mario Grimaldi and Umberto Pappalardo, director of the "International Centre for Pompeian Studies Amedeo Maiuri" of Suor Orsola, researchers at The University Of Suor Orsola Benincasa discovered the existence of an extra-urban sanctuary located near the existing vicus publicus, outside the area of the pomerium, and connected to the western section of the walls of the city and the presence of a Porta Occidentalis (posterula) of access to the city, on an axis with via di Nola and Porta di Nola inside a contemporarily chronological arch ascribable to between III and II century BC.

 

La Porta Occidentalis e il Santuario fuori le mura. 2014.

Coordinati dall’archeologo Mario Grimaldi e da Umberto Pappalardo, direttore del “Centro Internazionale per gli Studi Pompeiani Amedeo Maiuri” del Suor Orsola, i ricercatori dell’Università Suor Orsola Benincasa hanno scoperto l’esistenza di un santuario extraurbano ubicabile in prossimità del vicus pubblicus esistente, fuori dall’area del pomerium, e collegato al tratto occidentale delle mura urbiche della città e la presenza di una Porta Occidentalis (posterula) di accesso alla città, in asse con via di Nola e Porta di Nola all’interno di un arco cronologico coevo ascrivibile tra III e II secolo a.C.

 

https://www.identitainsorgenti.com/verso-il-4-maggio-due-nuove-scoperte-nel-sito-la-porta-occidentalis-e-il-santuario-fuori-le-mura/

 

VII.16.17-22 Pompeii. 2014. Corridor with steps ahead with doorway to yellow room right and black room left.
This is the location of the Porta Occidentalis or Western Gate, originally with houses at each side but the house was built over it in Roman times.
Researchers at The University of Suor Orsola Benincasa discovered the presence of the Porta Occidentalis (posterula) with access to the city, aligned on an axis with via di Nola and Porta di Nola inside a contemporarily chronological arch ascribable to between III and II century BC. 

VII.16.17-22 Pompei. 2014. Corridoio con gradini avanti con porta alla camera gialla a destra e stanza nera a sinistra.
Questa è la posizione della Porta Occidentalis o Porta Occidentale, originariamente con case su ogni lato, ma la casa è stata costruita su di esso in epoca romana.
I ricercatori dell'Università di Suor Orsola Benincasa hanno scoperto la presenza della Porta Occidentalis (posterula) con accesso alla città, allineata su un asse con via di Nola e Porta di Nola all’interno di un arco cronologico coevo ascrivibile tra III e II secolo a.C.

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

https://www.identitainsorgenti.com/verso-il-4-maggio-due-nuove-scoperte-nel-sito-la-porta-occidentalis-e-il-santuario-fuori-le-mura/

VII.16.17-22 Pompeii. 2014. Corridor with steps ahead with doorway to yellow room right and black room left.

This is the location of the Porta Occidentalis or Western Gate, originally with houses at each side but the house was built over it in Roman times.

Researchers at The University of Suor Orsola Benincasa discovered the presence of the Porta Occidentalis (posterula) with access to the city, aligned on an axis with via di Nola and Porta di Nola inside a contemporarily chronological arch ascribable to between III and II century BC.

 

VII.16.17-22 Pompei. 2014. Corridoio con gradini avanti con porta alla camera gialla a destra e stanza nera a sinistra.

Questa è la posizione della Porta Occidentalis o Porta Occidentale, originariamente con case su ogni lato, ma la casa è stata costruita su di esso in epoca romana.

I ricercatori dell'Università di Suor Orsola Benincasa hanno scoperto la presenza della Porta Occidentalis (posterula) con accesso alla città, allineata su un asse con via di Nola e Porta di Nola all’interno di un arco cronologico coevo ascrivibile tra III e II secolo a.C.

 

Photograph © Parco Archeologico di Pompei.

 

https://www.identitainsorgenti.com/verso-il-4-maggio-due-nuove-scoperte-nel-sito-la-porta-occidentalis-e-il-santuario-fuori-le-mura/

 

Porta Occidentalis or West Gate. Site of the gate. May 2011. Looking east to rear of complex of House of Fabius Rufus. 
Porta Occidentalis o Porta Ovest. Sito della Porta. maggio 2011. Guardando da est a posteriore del complesso di Casa di Fabio Rufo.
Photo courtesy of Michael Binns.

Porta Occidentalis or West Gate. Site of the gate. May 2011. Looking east to rear of complex of House of Fabius Rufus.

 

Porta Occidentalis o Porta Ovest. Sito della Porta. maggio 2011. Guardando da est a posteriore del complesso di Casa di Fabio Rufo.

 

Photo courtesy of Michael Binns.

 

Porta Occidentalis or West Gate. Site of gate. May 2011. Looking east across garden area at rear of House of Fabius Rufus.
Porta Occidentalis o Porta Ovest. Sito della Porta. maggio 2011. Guardando ad est attraverso l'area del giardino sul retro di Casa di Fabio Rufo.
Photo courtesy of Michael Binns.

Porta Occidentalis or West Gate. Site of gate. May 2011. Looking east across garden area at rear of House of Fabius Rufus.

 

Porta Occidentalis o Porta Ovest. Sito della Porta. maggio 2011. Guardando ad est attraverso l'area del giardino sul retro di Casa di Fabio Rufo.

 

Photo courtesy of Michael Binns.

 

Porta Occidentalis or West Gate. Site of gate. May 2006. 
Looking south across large garden on ground level, on the north side of other smaller lower level garden behind wall.
Porta Occidentalis o Porta Ovest. Sito della Porta. Maggio 2006. 
Guardando a sud attraverso il grande giardino al piano terra, sul lato nord di altri più piccolo giardino di livello inferiore dietro la parete.

Porta Occidentalis or West Gate. Site of gate. May 2006.

Looking south across large garden on ground level, on the north side of other smaller lower level garden behind wall.

 

Porta Occidentalis o Porta Ovest. Sito della Porta. Maggio 2006.

Guardando a sud attraverso il grande giardino al piano terra, sul lato nord di altri più piccolo giardino di livello inferiore dietro la parete.

 

Porta Occidentalis or West Gate. Site of gate. May 2006. Garden looking towards rear of House of Fabius Rufus. 
According to Jashemski, the gardens at the rear of the house were reached from the house by stairways cut in the city wall.
See Jashemski, W. F., 1993. The Gardens of Pompeii, Volume II: Appendices. New York: Caratzas. (p.202-4, A and D)

Porta Occidentalis o Porta Ovest. Sito della Porta. maggio 2006. Giardino che guarda verso la parte posteriore della Casa di Fabio Rufo.
Secondo Jashemski, i giardini sul retro della casa sono stati raggiunti dalla casa da scale tagliate nelle mura della città.
Vedi Jashemski, W. F., 1993. The Gardens of Pompeii, Volume II: Appendices. New York: Caratzas. (p.202-4, A e D)

Porta Occidentalis or West Gate. Site of gate. May 2006. Garden looking towards rear of House of Fabius Rufus.

According to Jashemski, the gardens at the rear of the house were reached from the house by stairways cut in the city wall.

See Jashemski, W. F., 1993. The Gardens of Pompeii, Volume II: Appendices. New York: Caratzas. (p.202-4, A and D)

 

Porta Occidentalis o Porta Ovest. Sito della Porta. maggio 2006. Giardino che guarda verso la parte posteriore della Casa di Fabio Rufo.

Secondo Jashemski, i giardini sul retro della casa sono stati raggiunti dalla casa da scale tagliate nelle mura della città.

Vedi Jashemski, W. F., 1993. The Gardens of Pompeii, Volume II: Appendices. New York: Caratzas. (p.202-4, A e D)

 

 

 

The low resolution pictures on this site are copyright © of Jackie and Bob Dunn and MAY NOT IN ANY CIRCUMSTANCES BE USED FOR GAIN OR REWARD COMMERCIALLY. On concession of the Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Parco Archeologico di Pompei. It is declared that no reproduction or duplication can be considered legitimate without the written authorization of the Parco Archeologico di Pompei.

Le immagini fotografiche a bassa risoluzione pubblicate su questo web site sono copyright © di Jackie e Bob Dunn E NON POSSONO ESSERE UTILIZZATE, IN ALCUNA CIRCOSTANZA, PER GUADAGNO O RICOMPENSA COMMERCIALMENTE. Su concessione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Parco Archeologico di Pompei. Si comunica che nessun riproduzione o duplicazione può considerarsi legittimo senza l'autorizzazione scritta del Parco Archeologico di Pompei.

Ultimo aggiornamento - Last updated: 21-Aug-2020 15:57